Da non perdere!

In Nessun Paese, perché sui diritti dell’amore l’Italia è fuori dal mondo
Appuntamento il 13 dicembre con l’Associazione “Le Rose di Gertrude” e il Pd

Magenta, 5 dicembre 2010 – “In nessun paese” è il titolo della serata organizzata per il prossimo lunedì 13 dicembre a Magenta dall’Associazione “Le Rose di Gertrude”, in collaborazione con il Partito Democratico e i Giovani Democratici, durante la quale Ivan Scalfarotto, Vice Presidente Nazionale del PD, presenterà il suo libro “In Nessun Paese, perché sui diritti dell’amore l’Italia è fuori dal mondo”.
«L’amore non è un argomento marginale – spiega Scalfarotto -. L’amore è l’elemento intorno al quale si costruiscono la nostra identità, il nostro progetto di vita, la nostra socialità, i nostri giorni. Non poter determinare se stessi in autonomia e libertà costituisce una limitazione insopportabile dei diritti della persona. L’Italia è l’unico paese tra i grandi paesi democratici (e non solo) che non ha ancora legiferato su una serie infinita di temi che hanno a che fare con l’amore. Ho voluto scrivere questo libro anche per il ruolo che ricopro all’interno del Partito Democratico. Sono perfettamente consapevole che le mie idee rappresentano oggi una minoranza sparutissima all’interno della dirigenza del Partito, ma penso che sia comunque importantissimo che qualcuno ne parli diffusamente».
L’appuntamento, per le ore 21.00 in Casa Giacobbe (via IV Giugno, 80), vedrà la partecipazione anche di Aurelio Mancuso, Presidente dell’Associazione Equality Italia, Vittoria Valenti, responsabile Diritti Civili PD Milano, e i saluti di Paolo Razzano, Segretario del PD Magenta.
Coordinerà la serata Sergio Prato, Presidente dell’Associazione Le Rose di Gertrude, che afferma: «dopo la bellissima manifestazione de “L’Amore Spiazza” – svoltasi  lo scorso 14 Febbraio nella nostra Città – siamo stati spettatori e protagonisti di molte altre iniziative, impegni e progetti unici e storici per le persone Trans, Gay, Lesbiche e Bisex: progetti formativi culturali contro le discriminazioni rivolte alle scuole e a agli enti locali; l’organizzazione in piazza Liberazione del TDOR per ricordare le vittime della Transfobia con la nascita di una nuova Linea Trans telefonica di consulenza e assistenza. Questa serata è dunque in sintonia col lavoro dell’Associazione impegnata da anni nel promuovere “cultura” per combattere ogni forma di discriminazione».
«Anche se si tratta – dichiara Paolo Razzano, segretario Pd Magenta – di temi difficili, di cui i partiti parlano sempre poco, al Partito Democratico sembra doveroso affrontarli e invitare tutti i cittadini a partecipare a questo momento di crescita e consapevolezza collettiva. Gli enti locali hanno il preciso compito di far sentire tutti parte della “comunità” cittadina, dove non esistono cittadini di serie A e cittadini di serie B. A Magenta è stato già fatto un passo importante con l’approvazione all’unanimità da parte del Consiglio comunale della mozione del Pd per la prevenzione e lotta all’ omofobia lo scorso aprile».
«I Giovani Democratici del Magentino-abbiatense – conclude Paolo Salvaggio, Responsabile Giovani Democratici di Magenta – promuovono la serata perché hanno a cuore i diritti civili, argomento che la maggior parte delle realtà politiche e associative affronta timidamente. Iniziative come questa sono utili affinché tutti, e soprattutto le nuove generazioni, possano cogliere a fondo la ricchezza e la diversità dell’uomo». All’iniziativa sarà presente la libreria “Il Segnalibro” di Magenta.

clicca sull’immagine per ingrandirla

InNessunPaese_13dic2010.jpg

Da non perdere!ultima modifica: 2010-12-12T18:48:35+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento