News

Pd Magenta in difesa
dell’associazionismo cittadino
Nicola Branca presenta la mozione
per mantenere il 5 per mille al terzo settore

 
terzo-settore.jpgIl Partito Democratico di Magenta ha presentato una mozione (vedi allegato) in Consiglio comunale per esprimere un forte dissenso nei confronti della decisione del Governo di tagliare del 75% le somme destinate al 5 per mille, passando dai 400milioni di euro del 2010 ai 100milioni di euro del 2011, e mettendo in ginocchio tantissime associazioni che non saranno più in grado di svolgere la loro opera di sostegno sociale, con gravi ricadute anche sul mondo associativo della nostra Città.
«Siamo fortissimamente convinti – dichiara Nicola Branca, consigliere comunale del Pd e primo firmatario della mozione – che il terzo settore è l’unica speranza per produrre a costi limitati, ma con effetti moltiplicatori quasi illimitati, la massa crescente di servizi sociali di cui abbiamo ed avremo sempre più bisogno. Siamo altrettanto consapevoli delle grandi difficoltà che le associazioni incontrano nel far quadrare i conti con le poche risorse di cui dispongono, frutto della generosità dei donatori e dei contributi dei comuni, sempre più esigui a seguito dei pesanti tagli che il Governo ha operato sui trasferimenti a favore delle politiche sociali. Per queste ragioni riteniamo questo provvedimento assolutamente inaccettabile, oltre che una presa in giro dopo le tante dichiarazioni a favore “dell’Italia che aiuta” rilasciate dal Presidente del Consiglio e da altri autorevoli esponenti del Governo che collocavano il 5 per mille in cima alle priorità del programma». La mozione, sottoscritta anche dai consiglieri Mereghetti, Minardi, Razzano e Salvaggio, chiede che il Consiglio comunale di Magenta esprima in modo chiaro il proprio dissenso a questo iniquo provvedimento, insieme alla richiesta di lasciare invariata almeno la somma di 400 milioni stanziata per il 2010.

Newsultima modifica: 2010-12-13T12:23:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento